Short Cuts America: il blog di Arnaldo Testi

Politica e storia degli Stati Uniti

La rappresentanza proporzionale – in America?

Schermata 2014-01-19 a 20.07.58Ma ci sono davvero società per loro natura bi-polari o bi-partitiche? Mi sa proprio di no. Ci sono sistemi elettorali che, storicamente, polarizzano. Ci sono sistemi di partito che, storicamente, si costruiscono e auto-costruiscono come bi-partitici. Ci sono sistemi istituzionali che, strutturalmente, favoriscono la competizione a due (per esempio, l’elezione di un presidente). Neanche la società americana è naturalmente binaria. Se cambia il sistema elettorale, esprime anch’essa la pluralità di opzioni politiche – se si vuole, la ricchezza di posizioni politico-culturali – che, com’è naturale, circolano al suo interno. E sembra farlo piuttosto rapidamente, quelle poche volte che capita.

Ecco cosa successe, per esempio, quando New York City adottò la rappresentanza proporzionale per il suo consiglio comunale, per dieci anni, fra il 1937 e il 1947. Il partito democratico restò maggioritario, ma il suo predominio “bulgaro” nel City Council si ridusse parecchio. E soprattutto ebbero improvvisamente rappresentanza nuovi soggetti politici –in quel caso liberal, laburisti e comunisti. Quando la PR fu abolita e furono reintrodotti i “tradizionali” collegi uninominali a maggioranza semplice (Single member district, SMD) – quei soggetti scomparvero dalla scena altrettanto improvvisamente, e i democratici tornarono agli splendori di un tempo.

Schermata 2014-01-19 a 18.41.37

In entrambi i casi (adozione e abrogazione) si trattò di operazioni politiche di ingegneria istituzionale, attuate dal di fuori degli organi rappresentativi, a colpi di referendum popolari. Racconta questa storia Michele Rosa-Clot, This Stalin Frankenstein System: Adoption and Abrogation of Proportional Representation in New York City, 1936-1947RSA Journal 17/18 (2007).

 

Categories: Electoral process, Elezioni, Sistema politico

Tags: , , , , ,

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s